"Vivi che la vita è una aggrappati al cuore non fermarti mai non hanno prezzo i sogni che hai, non darli via". Pooh

venerdì 30 settembre 2011

giovedì 29 settembre 2011

Onomastici ed arcangeli

Alla ricorrenza dell'onomastico non ci ho mai fatto caso. Ricordo che il mio cade il 29 settembre unicamente perché la data è anche il titolo della celebre canzone che Equipe 84 e Battisti hanno condiviso.
Il nome Michele deriva dall'espressione "Mi-ka-El" che significa "chi è come Dio". Il mio nome è piuttosto impegnativo. Soprattutto perché ogni volta che deve essere recepito da chi deve scriverlo devo fare lo spelling... "Stia attento, Michaela con l'H... ci acca a...".
Quest'anno ho avuto la sorpresa di ricevere gli auguri per il mio onomastico. Grazie Giuseppe! Grazie Antonio! Grazie Angelo! Questa foto è per voi, il tramonto di questa sera...


Primo piano

"Alessandro!"
"Che c'è?"
"Fammi un favore, vieni qui che voglio farti una foto da mettere come sfondo del mio cellulare. Fammi un bel sorrisone, così ogni volta che ti vedo la tua mamma è contenta!".


40 anni di "Opera Prima"

40 anni fa, nel 1971, veniva pubblicato l'album dei Pooh "Opera Prima".
Perché  "Opera Prima"? Probabilmente per indicare un nuovo corso stilistico e compositivo rispetto a quanto prodotto negli anni precedenti (l'ultimo lavoro risaliva a "Memorie" del 1969). Si trattò inoltre del primo album pubblicato con la casa discografica CBS.
La track-list era così composta:

Lato A
Pensiero
Un caffé da Jennifer
Tutto alle tre
Terra desolata
A un minuto dall'amore

Lato B
Tanta voglia di lei
Che favola sei
Il primo e l'ultimo uomo
Alle nove in centro
Opera prima

Cosa si può dire di tali brani?
"Pensiero" venne tradotta in castigliano con il titolo "Pensamiento".

"Tutto alle tre" venne tradotta in inglese come "The suitcase (Tutto alle tre)", mentre per il mercato di lingua spagnola divenne "Todo a las tres".

"Terra desolata" è la trasposizione del poema "La terra desolata" di Thomas Stearns Eliot (Saint Louis, 26 settembre 1888 – Londra, 4 gennaio 1965), poeta, drammaturgo e critico letterario statunitense.

Le prime sette note del cantato di "A un minuto dall'amore" sono un omaggio di Valerio Negrini a Giacomo Puccini e sono tratte da uno dei temi portanti della "Turandot". Questo brano è stato tradotto in castigliano con il titolo "A un minuto del amor".

Inizialmente alla musica di "Tanta voglia di lei" sono stati abbinati vari testi prima di giungere a quello definitivo: "Meno male" e "Tutto il tempo che vorrai" di Valerio Negrini, "La mia croce è lei" di Daniele Pace (autore della CGD, il suo testo che si rifaceva al brano "My Sweet Lord" di George Harrison del 1970, componente dei Beatles). Una volta individuato il testo appropriato, un primo titolo proposto fu "Nel mondo tanta voglia di lei". Giancarlo Lucariello stesso decise di far cantare "Tanta voglia di lei" a Dodi Battaglia, allo scopo di evitare che Riccardo Fogli detenesse il monopolio dell'interpretazione dei brani.
Il brano al "Festival Bar" li fece giungere secondi e ricevette il premio come miglior canzone dell'estate. I gestori dei 30 mila juke-box sparsi in Italia dovettero cambiare per tre volte i dischi di questa canzone a causa dell'usura.
"Tanta voglia di lei" venne tradotto in inglese con il titolo "I'll close the door behind me", mentre nei paesi di lingua spagnola venne titolato in vari modi: "Debes comprenderme", "El verdarero amor", "Tantos deseos de ella", "Tantos deseos de ti". Una versione dal titolo "Dos Amantes" entrò a far parte del repertorio di un cantante messicano, mentre un certo El Puma la ripropose in tutta l'America del Sud senza detenerne i diritti; comportamento che il personaggio ripeté negli anni successivi senza mai pagare i diritti d'autore.

Il gruppo era così composto:
Valerio Negrini: voce, batteria, percussioni.
Roby Facchinetti: voce, tastiere, pianoforte.
Riccardo Fogli: voce, basso.
Dodi Battaglia: voce, chitarre.


mercoledì 28 settembre 2011

Sospinti da quel vento imprevedibile


NAVI - Umberto Tozzi ("Aria & Cielo", 1997)

Questa nave va
Non si ferma proprio mai
Altre navi là luci rosse fra le stelle e noi
Questa nave va, non si ferma mai
Altre navi là incrociano intorno a noi
Quanta solitudine sul mare
Quanta voglia fragile di amare
Chiusi in una bolla impermeabile
Sospinti da quel vento imprevedibile
Ma come fare a credere a sperare
Batte dentro al petto inesauribile
Un palpito normale questa musica vitale
La nebbia si alzerà e andrà via vedrai
Limpida oramai questa notte è più chiara sai
Luccica la luna sopra il mare
Ora puoi tornare a respirare
Mai più sola mai te lo giuro non sarai
Ancorata a me solo quando la tempesta c'è
Ma come fare a credere a sperare
Chiusi in una bolla impermeabile
Vedere il mare grosso
Che ti assale fa un po' male
Mai più sola mai te lo giuro non sarai
Qui vicino a me un piccolo riparo c'è
Quanta solitudine sul mare
Quanta voglia fragile di amare
Mai più sola mai...

Buon compleanno

Ha senso festeggiare il compleanno di un'amicizia?
In effetti il rapporto d'amicizia e d'affetto tra due persone è un po' come un bambino: va allevato, accudito, coccolato. L'amico va consolato e sostenuto nei momenti di sconforto, se ne sopportano i momenti di rabbia e di capricci. Come per i bambini, nell'amicizia bisogna crederci e guidarla per guidare l'accrescimento reciproco delle persone che la condividono.
L'amicizia porta a fare qualche sacrificio per essa, mentre altre volte è lei a doversi mettere da parte.
L'amicizia ti fa ridere, sognare, pensare, arrabbiare, sperare, scoprire, riscoprire. Comunque vada, che duri anni o qualche mese, porta qualcosa nella tua vita e quando e' condizionata dalla distanza è ancora più preziosa perché nonostante la barriera dei chilometri riesce a mantenersi viva e forte e palpitante e ricca.
L'amicizia, l'affetto che inevitabilmente l'accompagna, il confrontarsi con un'altra persona che viaggia sulla nostra stessa lunghezza d'onda, e' un bellissimo regalo che il 2010 mi ha riservato. Ed anche se oggi non è il 29, ma il 28 settembre, mi viene lo stesso da pensare "... seduto in quel caffé io non pensavo a te...".
Buon compleanno amico mio.

martedì 27 settembre 2011

Polvere

"Polvere, gran confusione, un grigio salone,
in quale direzione io caccerò la
polvere dai miei pensieri? E quanti misteri
coi pochi poteri che la mia condizione mi dà."
"Polvere", Enrico Ruggeri, "Presente" (1984)

sabato 24 settembre 2011

Autografi spaziali


Vai a Bologna per goderti un po' di smog, calca, rumore e chi trovi?
L'astronauta Paolo Nespoli che rilascia autografi!

venerdì 23 settembre 2011

Codice

In giorni come questo avrei bisogno di una pacca sulla spalla e di qualcuno che mi dicesse che non sono rincretinita, che il codice che sto cercando di vivisezionare è davvero complicato...
Pure un cervello nuovo non farebbe schifo.
Che stanchezza...

giovedì 22 settembre 2011

Non ti fidare di questo Sole

Non ti fidare di questo Sole, porta verso l'inverno, verso il freddo.
Non ti fidare di questo Sole, non porta verso la sabbia calda, ma verso malinconici voli di gabbiani.
Non ti fidare di questo Sole, non farà germogliare le nuove foglie verdi, le farà seccare per poi far finire il lavoro all'aguzzino del vento dell'inverno.
Non ti fidare di questo Sole, non porterà più luce, ma farà in modo di allungare le buie ombre delle case perché le giornate le taglierà.
Non ti fidare mai di questo Sole, grande inganno che ti porta verso le piogge e la nebbia, veso le nuvole minacciose che mostrano la loro parte peggiore.
Non fidarti di questo Sole... non farlo mai.


Giuseppe G.


Grazie amico mio per questo regalo.

"Dove Comincia il Sole. Live. 27 agosto 2011"

Lo scorso 27 agosto presso il Castello D'Este (PD) ha trovato termine il "Dove Comincia il Sole Tour", la tournee più lunga intrapresa dai Pooh nel corso della loro carriera. La location del concerto ha fatto da cornice alla realizzazione di un live che sarà disponibile nei negozi dal prossimo 11 ottobre: "Dove Comincia il Sole. Live. 27 agosto 2011".
Il live sarà disponibile in tre diversi formati: doppio CD contenente i brani presentati durante il concerto; doppio DVD in cui sono raccolte le immagini più belle catturate nel corso dello spettacolo; una "luxury box" contenente i due CD, i due DVD, un libro brossurato ed un pop-up.
Etichetta: Halidon

martedì 20 settembre 2011

AAARRRGGGHHH!!!

Ho appena terminato una telefonata con una cliente e lo stato d'animo non è dei migliori.
Quando capiranno che il dono della lettura del pensiero non lo possiedo?
Vado in bagno a dare qualche capocciata contro la vaschetta del water... sia mai che si smuove qualcosa...

sabato 17 settembre 2011

"Magia", Data - 1974


"Laggiù dove il cielo
colora i tramonti
vive un uomo che racconta
di un mondo sconosciuto a noi...
"

Quando Umberto non era ancora Umberto Tozzi.

venerdì 16 settembre 2011

What do you see when you turn out the light?


"Would you believe in a love at first sight?
Yes I'm certain that it happens all the time.
What do you see when you turn out the light?
I can't tell you, but I know it's mine...
"

"With a Little Help From My Friends", Joe Cocker

giovedì 15 settembre 2011

Certi piccoli dolori

Certi piccoli dolori dimorano nel cuore e non ti lasciano mai.
In certi periodi arrivi a patti con loro, ci convivi come si convive con un rumore di sottofondo, un ronzio che dopo un po' diventa un'abitudine.
Ma certi giorni diventano prepotenti, uno di loro alza la voce più degli altri, con la pretesa che non ci si abitui a lui, togliendoci l'illusione di averlo addomesticato.
Certi piccoli dolori ti riportano alla realtà.

domenica 11 settembre 2011

Magie dell'aria calda...

... e di metri e metri quadri di stoffa colorata.
Ferrara, Balloons Festival.

Gonfiaggio della mongolfiera adibita al trasporto di 20 passeggeri.

Mentre la gigantesca mongolfiera continua a prendere forma, altre hanno già preso il volo e colorano il cielo di Ferrara.

Il marmocchio ed io in posa con la mongolfiera a foggia di Obelix.

Spettacolo notturno al ritmo del "Bolero" durante il gonfiaggio, poi di "YMCA".

giovedì 8 settembre 2011

Dalla parrucchiera

"Hei, sulla cute hai una macchia a forma di cuore!".
"Ma va?".
"Sul serio, è perfetta, ha pure la punta! L'altra volta non c'era".
Mi sa che ad agosto ho esagerato con le canzoni dei Pooh e di Umberto Tozzi...

lunedì 5 settembre 2011

Monoblocco


Direttamente dal freezer un freschissimo monoblocco di gelato + ciotola + cucchiaino.
Sullo sfondo un episodio di "Chuck".

Com'è il rientro al lavoro?

C'è l'auto pulita due giorni fa che subito viene bagnata dalla pioggia.
C'è la radio che mi accoglie con le note di "Word up" dei Cameo.
C'è la voce calda di un amico che al telefono mi augura buon rientro in uffico.
C'è la curva affrontata sterzando bruscamente il volante per evitare il furgone che l'ha presa un po' troppo larga e tenermi il mio specchietto attaccato allo sportello.
C'è il blu delle nubi temporalesche ed un pezzettino di azzurro nello squarcio laggiù in fondo.
C'è il filo tra i pali del telefono nero di storni.
C'è il campo di mais mietuto a metà.
C'è la coda di auto al semaforo.
C'è il nonno con il passeggino sul marciapiede.
C'è il vetro della porta dell'ufficio che restituisce la mia immagine con le chiavi in mano.
C'è il computer da accendere e le idee da riordinare.
Si ricomincia...

domenica 4 settembre 2011

"Mamma, cos'e' Dio?"

Questa sera Alessandro mi ha colta alla sprovvista con una domanda che non mi aspettavo da un bambino di quattro anni.
Eravamo sul divano, stavamo guardando la televisione. All'improvviso mi ha domandato "Mamma, cos'e' Dio?". Ho guardato smarrita mio figlio, la bocca per la sorpresa.
Subito ho cercato di riordinare le idee chiedendomi come spiegare in parole semplici un concetto cosi' grande. Poi sullo schermo è comparso il faccione sorridente di Scooby-Doo ed Alessandro ha esclamato "Bau buffo!" e felice ha dimenticato tutto quanto.
La prossima volta come farò a spiegare un concetto così grande ad una mente così candida?

Ore piccole

Ho approfittato dell'ultima serata libera prima del rientro al lavoro per terminare sul mio sito la sezione dedicata alle raccolte non ufficiali dei Pooh. Mancano solo le copertine.
Mi sono detta "Quanto ci vorrà mai?". C'è voluto, c'è voluto.
Sbircio l'orologio e quello mi risponde con un 03:46.
Ed una mezza idea mi frulla in merito ad Umberto Tozzi. Mi sa che mi dedicherò anche alla sua discografia.

"Tu che sei di me la cicatrice d'amore
tu che non ci sei però ti fai ricordare
come zucchero nel cuore
la mattina quando penso a te
come neve o cocaina ti ripesco
dentro al mio caffè...
"


"Come zucchero", Umberto Tozzi, album "Tu", 1978

giovedì 1 settembre 2011

Dodi Battaglia dei Pooh firma "Miss Italia è"

Per la manifestazione "Miss Italia 2011" l'inno ufficiale dal titolo "Miss Italia è" porta le firme di Paolo Conti e Valeria Caponnetto Delleani, mentre la musica è di Dodi Battaglia dei Pooh, Danilo Ballo e Phil Mer. Il brano è edito da Buena Suerte Records.


Fonte: www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2011/08/31/AOsUwC0-incontrano_psicoterapia_musica.shtml