"Vivi che la vita è una aggrappati al cuore non fermarti mai non hanno prezzo i sogni che hai, non darli via". Pooh

giovedì 29 dicembre 2011

L’uomo di oggi è il bimbo di ieri

L’uomo di oggi è il bimbo di ieri.
Il vigliacco di oggi è il bimbo che schernivano ieri.
L’aguzzino di oggi è il bimbo che picchiavano ieri.
L’impostore di oggi è il bimbo a cui non credevano ieri.
Il contestatore di oggi è il bimbo che opprimevano ieri.
L’innamorato di oggi è il bimbo che accarezzavano ieri.
Il non complessato di oggi è il bimbo che incoraggiavano ieri.
Il giusto di oggi è il bimbo che non calunniavano ieri.
L’espansivo di oggi è il bimbo che non trascuravano ieri.
Il saggio di oggi è il bimbo che educavano ieri.
L’indulgente di oggi è il bimbo che perdonavano ieri.
L’uomo che respira amore e bellezza è il bimbo che viveva nella gioia anche ieri.

Ronald Russel

mercoledì 28 dicembre 2011

I Pooh su iTunes con la raccolta "Christmas Collection"

In occasione del Natale i Pooh hanno pubblicato su iTunes la raccolta "Cristmas Collection", costituita da 40 brani e distribuita da Believe Digital.
Il brano "Il tempo, una donna, la città (feat. World Rock Symphony Orchestra)" è downloadabile solo acquistando l'intero album.

Ecco la tracklist:

1. Happy Christmas
2. Dammi solo un minuto
3. Cercando di te
4. Ci penserò domani
5. L’altra donna
6. Uomini soli
7. Forse Natale
8. La mia donna
9. Che vuoi che sia
10. Il cielo è blu sopra le nuvole
11. Canterò per te
12. La donna del mio amico
13. Se balla da sola
14. Il cielo non finisce mai
15. Il cuore tra le mani
16. Quando lui ti chiederà di me
17. Cosa dici di me
18. L’altra parte del cielo
19. E non serve che sia Natale
20. Scusami
21. La luna ha vent’anni
22. Vita
23. Io ti aspetterò
24. 50 primavere
25. Se c’è un posto nel tuo cuore
26. Se sai, se puoi, se vuoi
27. La mia notte dei miracoli
28. Stare senza di te
29. Nascerò con te
30. Tu dov’eri
31. Cosa si può dire di te
32. In diretta nel vento
33. Goodbye
34. Il tempo, una donna, la città (feat. World Rock Symphony Orchestra)
35. La leggenda di Mautoa
36. Santa Lucia
37. Giuro
38. Il suo tempo e noi
39. Un anno in più che non hai
40. Vento nell’anima

Felicità è...

...arrotare una caviglia contro il carrello porta pacchi, tirare giù mentalmente qualche divinità dal pantheon egizio e trovare all'ingresso un corriere pronto a coccolarmi.

martedì 27 dicembre 2011

Fredda l'eco di remote ombre...

C'e' chi mi ha detto che i sogni sono solo allegorie.
Per qualcun'altro possono rispecchiare la realta'.
Sono strani giorni questi ed il passato torna sotto forma di sogno declamato in una canzone...

"E solitario un canto di fanciulla in una stanza vuota
dietro una finestra chiusa in pianto si tramuta
fra pareti nude che il silenzio consumò
e la mente incerta a cosa esiste e cosa no.
Poi la sconosciuta a un tratto il viso mi rivela
ne riscopro i tratti dolci gli occhi d'acqua pura
trasparente contro il sole l'abito di lei
ricomposta immagine di voci udite già.
Non violata dall'iniquo tempo
sola e viva dove vive ormai
fredda l'eco di remote ombre
cui sottrarla solo io potrei
prendo le sue mani e breve e intenso è il suo respiro.
Tace il vento sulle pietre bianche
anche il sole sembra attento a noi
cade il velo che l'attesa antica
forte e fragile le ricamò.
Cade giù da un muro un sasso rotola e si ferma.
L'aria si chiude al silenzio e poi
s'alza la polvere intorno a noi
io chiudo gli occhi li riapro e..."

Pooh, "Il tempo, una donna, la citta'"

mercoledì 7 dicembre 2011

Mi piego ma non mi spezzo

Capita di avere la fortuna di avere amici così gentili (grazie Giuseppe!) da spedirti 5 litri di olio d'oliva appena spremuto.
Peccato che il servizio postale abbia un concetto tutto suo su come trattare i colli.
Non posso fare a meno di pensare a Rutger Hauer ed al suo monologo...
« Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire. »

martedì 6 dicembre 2011

Bricconcelli...

Ho creato questo blog senza grandi pretese o aspettative. Le finalità erano quelle di condividere qualche notiziuola interessante ed i miei pensieri sparsi.
Poi un giorno, secondo le leggi di Internet forse arcane per i non addetti ai lavori, eccolo che comincia a guadagnare traffico... cioé visite... per merito di una foto umoristica inserita nel thread "Posizioni". Solo questa immagine questa settimana ha generato 53 accessi grazie alla ricerca per immagini e della parola "posizioni" su Google.
Ammettetelo, siete dei gran bricconcelli...  ;-)